Giorgia Iori e la sua Maison

Parole di Alessia Algani

Foto di Laura Elena Armani

FASHION
22 Marzo 2018

Giorgia Iori e la sua Maison

Una linea dedicata alla donna e una al bambino, con capi personalizzati in ogni minimo dettaglio. Per sentirsi ogni giorno speciali.

Emiliana di nascita, mamma di due bambine, Giorgia Iori ha iniziato a respirare moda fin da giovanissima: non appena finiti gli studi è stata catapultata nel mondo della moda con la M maiuscola, prima lavorando per il mitico gruppo Max Mara, dove si è occupata dell’ufficio ricerca e della progettazione del campionario, poi collaborando per aziende e marchi importanti come Burani, Mila Schön, Thierry Mugler. Un apprendistato non da poco…

Approdata a Bergamo otto anni fa, ha riannodato il filo della sua passione per lo stile iniziando a realizzare quasi per gioco una serie di divise per un istituto scolastico, dando vita a un laboratorio che tuttora produce le sue collezioni: il team capitanato da Giorgia, tutto al femminile, si occupa di ogni dettaglio della produzione, dalla creazione dei modelli al taglio, fino alla confezione. E quando parla di questa realtà completamente artigianale, dove le sue idee si tramutano in realtà, dalla voce di Giorgia traspare un’emozione contagiosa!

Quella di Giorgia per la moda è una passione a tutto tondo, che spazia dalle creazioni donna, con l’etichetta che porta il suo nome, a quelle per bambino, con il marchio L’Orologio fa Cucù, linea di abbigliamento nata tre anni fa e dedicata a maschi e femmine dai 2 ai 14 anni. Entrambe le collezioni sono ispirate a uno stile informale, rilassato, che privilegia volumi morbidi e forme destrutturate, perfette per donne in pista dalla mattina alla sera e per bambini che vogliono fare i bambini…

Concetti che si traducono in abiti lunghi, maxi gonne, bluse fluide e pantaloni over sia per le mamme sia per i più piccoli. Il tutto declinato in colori soft – nocciola, sabbia, bianco meringa, color burro, rosa alba, celeste – e in alcune stampe evergreen come i quadretti e le righe, onnipresenti nelle creazioni di Giorgia, a cui ogni stagione si aggiungono però nuove fantasie. Questa primavera sarà la volta di mussole, popeline, sangallo e drill di cotone Made in Italy di altissima qualità, ravvivati da bolli, motivi a zig-zag e maxi righe nei toni dell’azzurro cielo, del verde salvia e del bianco latte, con cerchietti, fasce per capelli e coroncine abbinati, per piccole principesse. Ma c’è spazio anche per proposte divertenti come le gonne a ruota o gli shorts in felpa spalmata d’oro e d’argento, i leggings in ecopelle in colori pastello o le salopette in lurex o in spugna.

Come sempre, il valore aggiunto delle collezioni di Giorgia sta nella possibilità di personalizzare ogni capo: partendo dai disegni base e dalla cartella colori dei tessuti presenti in laboratorio, ogni modello può essere declinato in molte varianti di materiale, taglia e colore, con ulteriori personalizzazioni come frasi o nomi ricamati, rifiniture speciali con passamaneria pon-pon, a seconda dell’estro del cliente. Con una chicca pensata per mamme e figlie, che possono scegliere lo stesso modello su scala diversa! Senza dimenticare le linee da cerimonia, che con la primavera hanno il loro momento di gloria, studiate ad hoc per ogni cliente individuando un tema di partenza e curando l’immagine coordinata fin nei minimi particolari, dagli abiti di paggetti e damigelle a quelli di parenti e testimoni di nozze.

Nel quartier generale di Bergamo, Giorgia Iori Maison in via Quarenghi 1, oltre alle sue linee donna e bambino troverete altri marchi scelti personalmente da Giorgia in linea con il suo gusto: dalle classiche scarpette di cotone Bensimon alle minorchine in pelle colorata. Tutto molto speciale.

Condividi l'articolo



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi