Il progetto #mybodystory_mom si rivolge a un target femminile.
Si tratta di un progetto digitale che utilizza i canali social
per la sua attuazione e conseguente diffusione.
Il mondo Yes,Mia è prettamente femminile con
una grande partecipazione di mamme.

L’obiettivo di #mybodystory_mom è permettere alle donne di
raccontare, attraverso le loro storie, il cambiamento fisico
che hanno vissuto o stanno tuttora vivendo. Cambiamento
che si traduce in una diversa percezione di sé, un’evoluzione
e una crescita interiore.
L’aspetto fisico nella società odierna e nel mondo social
ha un’importanza del tutto nuova, senza precedenti,
viviamo nella società dell’immagine, che grazie
alla rete ha raggiunto una diffusione prima impensabile.

Le finalità nascono proprio dai bisogni emergenti, dal
desiderio di dar voce alle proprie emozioni, facendolo in
maniera libera, autentica, raccontando e raccontandosi.
Nella vita di una donna sono molti i momenti che possono
trasformare il fisico: la gravidanza, la pratica di uno sport, la
scelta di ricorrere alla chirurgia estetica, una malattia, la
dieta, il semplice trascorrere del tempo. Differenti fasi della
vita delle donne che creano un cambiamento fisico, a volte
difficile da accettare, altre piacevole, ma che comunque le
porta a fare i conti con loro stesse e con l’immagine che
vorrebbero dare.

Nella società dell’estetica in cui la vera domanda pare
essere “What do picture want?”, per citare il saggio di W.J.
Thomas Mitchell, uno dei massimi studiosi della visual
culture, i social come Instagram, Tik Tok, Facebook,
restituiscono quotidianamente immagini di donne
apparentemente perfette, a qualsiasi età.
C’è una gara nella creazione di nuovi filtri che contribuiscano
a levigare, modulare, truccare, rendere quell’illusione di
un’immagine eterna e perfetta.
Tuttavia la realtà è differente e dietro a uno scatto ben riuscito
ci sono molti aspetti che non emergono, ma rimangono latenti.

Anche nel mondo del lavoro, la bella presenza conta di più
delle attitudini del singolo. Attraverso questo progetto che si
distingue per la sua attualità, le donne possono raccontarsi,
utilizzando la loro immagine e il cambiamento fisico come
punti di partenza.
Molte storie potranno diventare un modello per altrettante
donne. Il corpo che si racconta, che si mette a nudo,
fisicamente e metaforicamente.
Sul sito yesmia.com un giorno alla settimana ci sarà
uno spazio dedicato alle candidate e partecipanti al progetto.

CategoriesSenza categoria